collegegoalsundaymd.org

Licheni e conservazione dei monumenti - D. Pinna

DATA DI RILASCIO 01/01/1992
DIMENSIONE DEL FILE 11,77
ISBN 9788849106879
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE D. Pinna
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Troverai il libro Licheni e conservazione dei monumenti pdf qui

...unghi, sono in particolare molto dannosi poiché penetrano coi loro talli nelle microfessure delle rocce ... Licheni e conservazione dei monumenti - P. Luigi Nimis, D ... ... . ... La conservazione dei monumenti, atti del 1° corso di informazione ASSIRCO, Perugia, 6-7-8 novembre 1979, a cura dell'Arch. Rosanna Cazzella, edizioni Kappa, Roma, 1981. Tuttavia, l'origine naturale di questi monumenti e l'esposizione costante agli agenti atmosferici pone un problema fondamentale: la conservazione. È per questa ragione che fin dal 1998 i ricercatori stanno indagando con attenzione i fenomeni legati a ... Licheni e conservazione dei monumenti - P. Luigi Nimis ... ... . È per questa ragione che fin dal 1998 i ricercatori stanno indagando con attenzione i fenomeni legati al deterioramento, che rappresenta ad oggi una delle più serie minacce per questo antico patrimonio culturale. Licheni e conservazione dei monumenti [Nimis, P. Luigi. Pinna, Daniela. Salvadori, Ornella.] on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers. Licheni e conservazione dei monumenti Un fungo e un'alga uniti da un legame indistruttibile I licheni sono associazioni molto strette, dette simbiosi, di un'alga verde e di un fungo che vivono insieme scambiandosi sostanze nutritive che ne assicurano la reciproca sopravvivenza. I licheni si trovano ovunque, anche negli ambienti più inospitali, tranne che nelle grandi città industrializzate nelle quali, a causa dell ... PDF | On Jan 1, 2013, Luciana Zedda published Biodiversità: perché sono importanti i licheni? | Find, read and cite all the research you need on ResearchGate munque anche licheni endolitici discocarpi, quali Rinodina immersa, alcune Pro­ toblastenia, Clauzadea, Caloplaca etc. In genere questi licheni sono non o poco nitrofili e relativamente sciafili. Per questo motivo occupano spesso le parti basali dei monumenti con esposizione a settentrione. Licheni e monumenti: un patrimonio di biodiversit ... le specie invasive e i cambiamenti climatici. L'obiettivo principale nella conservazione dei licheni dovrebbe essere dunque il mantenimento della qualità e della dimensione degli habitat, insieme alla loro connettività (Scheidegger e Werth, 2009). Bibliografia. ANPA, 2001. * Dipartimento di Biologia, Università di Trieste, Trieste, Italia Opere d'arte e di storia: ecosistemi minacciati L'Italia è il più ricco paese al mondo in monumenti in pietra, libri, pergamene, dipinti, sculture, arazzi e antichi tessuti, che si trovano all'aperto, in ambienti chiusi e persino sott'acqua. La loro conservazione è una responsabilità comune degli italiani verso l'intera ... La conservazione della natura. Le azioni volte a proteggere il patrimonio naturale hanno assunto un'importanza crescente negli anni. Per perseguire uno sviluppo sostenibile basato su un uso razionale delle risorse naturali e rispettoso degli equilibri ecologici sono stati messi in atto interventi mirati a conservare direttamente specie ed ecosistemi all'interno di parchi e aree protette. I licheni sono associazioni vegetali formate da funghi e alghe, che vivono in stretta simbiosi formando un unico tallo. Il micelio dei funghi, per lo più ascomiceti, assume acqua e sali minerali dal substrato e trattiene l'umidità; le alghe, clorofite unicellulari o cianobatteri, producono gli zuccheri. rimuovere i licheni da diverse tipologie di beni culturali in pietra e le possibili modalità di intervento. Si riporta in Tabella l'elenco dei monumenti per i quali i partecipanti al GdL hanno dichiarato un interesse all'adozione....