collegegoalsundaymd.org

Forme della mimesis. Momenti del sapere estetico nella cultura classica - Eugenio De Caro

DATA DI RILASCIO 13/09/2013
DIMENSIONE DEL FILE 7,82
ISBN 9788857519883
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Eugenio De Caro
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Puoi scaricare il libro Forme della mimesis. Momenti del sapere estetico nella cultura classica in formato pdf epub previa registrazione gratuita

...Eugenio De Caro, Anno 2013, Sm. [sec. XIX; da classico] ... Riassunto - I classici dell'estetica - Estetica - A.A ... ... . 1) Termine assunto ad indicare fenomeni culturali o momenti storici traenti origine da modelli "classici", ossia, per le loro caratterizzazioni emergenti, "esemplari". Questa accezione è conseguente al significato del termine latino classicus, da cui deriva direttamente classicismo, coniato da Quintiliano ... La scultura greca classica è quella manifestazione artistica del mondo ellenico che va convenzionalmente dal 450 a.C. circa (fine dello stile severo e nascita del canone ... Forme della mimesis. Momenti del sapere estetico nella ... ... .C. circa (fine dello stile severo e nascita del canone di Policleto) al 323 a.C. (morte di Alessandro Magno).Il periodo, fin dall'Antica Roma, è considerato un culmine dell'arte, ricevendo appunto la denominazione di "classico" inteso come apogeo estetico e culturale da tenere ... Mimesis come conoscenza attraverso l'azione, attore come poeta, il teatro come veicolo di educazione in Aristotele come in Jerzy Grotowski. Aristotele sostiene che l'«imitazione di azioni e di vita» (mimesis) trova una sua compiutezza nella creazione scenica, nella ricerca del senso più recondito e con lo scopo ultimo di ottenere la felicità attraverso la comprensione (catarsi). MIMESI (μίμησις). - È il termine filosofico dei Greci per definire l'origine e l'essenza dell'arte nelle sue molteplici estrinsecazioni (suoni, parole, figure). L'arte è, nel loro concetto, imitazione della natura circostante agli uomini. In sede puramente filosofica Platone svalutò l'arte-mimesi in quanto imita le cose, gli oggetti, che a loro volta sono imitazioni dell'"idea ... Riassunto per l'esame di Estetica della professoressa Cappelletto, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente L'estetica della mimesis: Testi antichi e problemi La grafica ne riprende l'idea: la copertina mostra il volto dell'autore parzialmente mascherato, ed è solamente nell'ultima pagina che esso viene svelato; così la conoscenza dell'autore può essere restituita solamente in seguito ad una vera e propria traversata creativa dei suoi scritti. la storia dell'estetica come filosofia dell'arte e come dottrina delle forme; la comprensione e l'interpretazione delle principali categorie estetiche a partire dall'analisi di abiti mentali archetipici nella storia delle idee dalla loro elaborazione nella cultura classica greco-romana alla loro riformulazione nella cultura del tempo presente (cinismo, stoicismo, edonismo, ermetismo ecc.); Una figura di assoluto rilievo del I secolo d.C. rimasta anonima è il cosiddetto Pseudo-Longino, e il trattato Del Sublime può esserne considerato il manifesto dell'estetica ellenistica: critica la tradizione coeva e teorizza un recupero della grandezza e allo splendore dell'epoca greca classica (prima forma di classicismo nella storia dell'estetica) e riflette sulle ragioni della ... Riassunto per l'esame di Estetica, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente I Classici dell'Estetica di Lacchin e Zecchi. Argomenti trattati: Agostino, Tommaso...