collegegoalsundaymd.org

Le città degli altri. Spazio pubblico e vita urbana nella città dei migranti - M. Guerzoni

DATA DI RILASCIO 11/02/2010
DIMENSIONE DEL FILE 5,23
ISBN 9788895062983
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE M. Guerzoni
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

M. Guerzoni libri Le città degli altri. Spazio pubblico e vita urbana nella città dei migranti epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

...so sviluppo delle città nell'epoca contemporanea" ... INU Lazio blog: Gruppo di Lavoro sullo spazio pubblico ... . Secondo Jean Gottmann : "città e territorio sono concetti in Spazio pubblico e vita urbana nelle città dei migranti, oltre 20 autori (di provenienza disciplinare e nazionalità diversa) sono riuniti per una comune missione: mostrare come la città possa essere, nel suo complesso, un dispositivo d'integrazione; come l'architettura e l'urbanistica possano contribuire all'integrazione sociale, tramite l'organizzazione di spazi urbani ... Oggi 4 miliardi di persone vivono nelle città ... Le città degli altri - spazio pubblico e vita urbana nelle ... ... ... Oggi 4 miliardi di persone vivono nelle città. Secondo la Banca Mondiale nel 2050 saranno il doppio e rappresenteranno il 70% della popolazione.L'urbanizzazione è un processo irreversibile, ma perché non diventi un problema le metropoli del futuro dovranno essere sostenibili.Alle città è anche dedicato uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite, l'undicesimo. Si può dire che la prima rivoluzione urbana si ebbe nel villaggio di Uruk ( nella bassa Mesopotamia), 3500 anni a.C.,perché si erano create le due condizioni necessarie alla nascita della città: 1) la concentrazione spaziale di popolazione, insediamenti e attività lavorative; 2) l'aumento della specializzazione produttiva che è la conseguenza della complessità dell'organizzazione ... La città del futuro sembra che debba esaltare e valorizzare le differenti comunità urbane; deve essere multi etnica e multi razziale, città dei bambini, delle donne, degli abitanti, città dei pedoni e non delle macchine, città della sicurezza, della comunicazione, dell'invenzione e della creatività, dell'autonomia e dell'autodeterminazione, multicentrica, ecologica. La città è, al tempo stesso, il luogo che l'uomo ha inventato e costruito quando ha avuto bisogno di organizzare la sua vita attorno a spazi, servizi e funzioni comuni e, al tempo stesso, il modo che l'uomo ha utilizzato per costruire il proprio habitat nell'ambito dello spazio naturale. Il piano di rilancio passa attraverso l'esonero del pagamento del Canone per l'occupazione del suolo pubblico in città, nelle frazioni e nelle borgate, la concessione di maggiori spazi pubblici dove poter esercitare le attività economiche e l'incentivazione della circolazione pedonale nel centro storico durante la stagione estiva. Lo spazio pubblico è un luogo fisico (o virtuale) caratterizzato da un uso sociale collettivo ove chiunque ha il diritto di circolare o dialogare. È lo spazio della comunità o della collettività che in quanto tale si distingue dallo spazio privato riservato alla vita personale, intima, familiare.. Rappresenta nelle società umane, in particolare urbane, tutti gli spazi di passaggio e d ... 1. Città pubblica ed urbanistica contrattata: quantità e qualità della città pubblica negli ultimi 10 anni. Approfondimenti su: trend degli investimenti diretti in Opere pubbliche e indiretti generati da programmi complessi, perequazioni ecc; pregi e limiti degli standard urbanistici, conseguenze prodotte dalla mancanza di regole uniformi nella contrattazione con i privati anche per i ... Spazi urbani e mutamenti della struttura spaziale delle disuguaglianze. In ogni epoca, le città - e in modo particolare quelle di maggiori dimensioni - hanno rappresentato un luogo di concentrazione di popolazioni contraddistinte da forti differenze e da diseguaglianze nell'accesso a vari tipi di risorse, prima fra tutte quella costituita dallo stesso spazio urbano....