collegegoalsundaymd.org

La seconda volta che ho visto Roma - Marco Corona

DATA DI RILASCIO 28/05/2013
DIMENSIONE DEL FILE 3,36
ISBN 9788817066792
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Marco Corona
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Il miglior libro La seconda volta che ho visto Roma pdf che troverai qui

La capitale raccontata da Marco Corona è quella paralizzata dalla neve dello scorso inverno e quella che si scioglie nell'arsura delle torride estati del nuovo secolo; è la città occupata dai tedeschi nel 1943 e quella scossa dai fatti di via Gradoli; è la Roma dei centri sociali autogestiti e ancora, allo stesso tempo, la madre dell'Impero devastata dalle fiamme nel 64 dopo Cristo. E un organismo vivente, mostro e regina; lo specchio in cui un Paese sempre uguale proietta di epoca in epoca il proprio impietoso riflesso. Così nelle coloratissime tavole di Corona la patria di antichi e nuovi stornellatori - in un presente dai contorni onirici, eppure terribilmente reale - è schiacciata dal giogo dell'ennesimo imperatore, Ferocius, che ne percorre le strade in auto blu per poi essere aggredito dalla folla con una statuetta del Colosseo; e la realtà sognata si sovrappone in modo pericoloso a quella vissuta, in un racconto assieme dolce e spietato che narra come mai prima d'ora tutto il disagio e tutta la passione che l'amore per il proprio Paese possono scatenare.

...umetti di Marco Corona (Rizzoli Lizard) ★ SCHEDA ... DOMINO LETTERARIO #4 | "La seconda volta che ho visto Roma ... ... . L'incontro previsto per domani, sabato 29 giugno alle ore 19,00, con Marco Corona e Giuseppe Palumbo non avrà luogo. DOMINO LETTERARIO #4 | "La seconda volta che ho visto Roma" di Marco Corona Pubblicato da Unknown a 12:03. Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest. Nessun commento: Posta un commento. Post più recente Post più vecchio Home page. "R ... La seconda volta che ho visto Roma - Marco Corona - Libro ... ... . Post più recente Post più vecchio Home page. "Roma non è come le altre. È un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi" disse una volta Alberto Sordi sulla città che gli diede i natali. Eppure la Capitale è talmente grande che molto spesso è difficile ammirarla in tutta la sua maestosa bellezza, complici le grandi distanze e le difficoltà di spostamento. Chi ha la fortuna di venire a Roma per la seconda volta ......