collegegoalsundaymd.org

Crocevia. Oratorio-patronato: ha ancora senso passare di lì? - Nicola Riccadonna

DATA DI RILASCIO 30/03/2009
DIMENSIONE DEL FILE 5,74
ISBN 9788889736685
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Nicola Riccadonna
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Il miglior libro Crocevia. Oratorio-patronato: ha ancora senso passare di lì? pdf che troverai qui

Il libro si propone di offrire, a partire da un'esperienza concreta, quale può essere oggi il ruolo di un patronato/oratorio, rispetto sia alle esigenze della Chiesa sia a quelle di una società complessa, di una generazione di giovani, di un territorio, di una città. Il patronato/oratorio, dunque, viene inteso come luogo di aggregazione e di formazione; come luogo di proposta cristiana, di crescita non solo del credente, ma di ogni individuo; il patronato luogo per tutti. Serve ancora oggi un posto per i giovani? Numerose voci (sacerdoti, filosofi, esponenti delle istituzioni, dell'associazionismo, giovani e parrocchiani) sono qui raccolte per dare il loro contributo e il loro sguardo sul ruolo del patronato/oratorio.

... scienza siano i medesimi. Così, in un'epoca come la nostra in cui la scienza offre spiegazione a molti fenomeni, Dio viene sempre più relegato in una dimensione che diventa, di volta in volta più stretta fino, quasi, a scomparire ... Sui 126 gradini della Scalea del Tamburino con Franco126 ... ... . Firenze - "A parte l'incontro con il mare, fu lì che provai per la prima volta l'incantesimo del Sud.Chi visita il Giardino di Boboli non può impedire alla sua fantasia d'immaginare giovani nobili intenti a giocare a palla in costume del Cinquecento, gentildonne che parlano o aristocratiche coppie di innamorati sedute sulle panchine. È ancora così forte il vostro senso di appartenenza a Trastevere? FRANCO: Sì, fortissimo. Nonostante le carriere avanzino, noi continuiamo sempre a ritrovarci negli stessi posti. La gente lo sa, tant'è che i fan ci vengono a ce ... Crocevia. Oratorio-patronato: ha ancora senso passare di ... ... . È ancora così forte il vostro senso di appartenenza a Trastevere? FRANCO: Sì, fortissimo. Nonostante le carriere avanzino, noi continuiamo sempre a ritrovarci negli stessi posti. La gente lo sa, tant'è che i fan ci vengono a cercare lì. Trovo che sia una cosa molto bella, testimonia il fatto che siamo molto attaccati alle nostre origini. Le ultime cronache finanziarie vedono infatti la società immobiliare Covivio, di cui Del Vecchio è primo socio al 25% oltre che vicepresidente, molto attiva nell'acquisizione di alberghi di lusso.Più nel dettaglio, a inizio anno, Covivio Hotels ha annunciato di avere firmato un contratto per l'acquisizione da Värde Partners di un portafoglio di otto hotel situati a Roma, Firenze ......