collegegoalsundaymd.org

Sofferenza e suicidio. Per una critica del tradizionale approccio cristiano al problema del dolore - Roberto Garaventa

DATA DI RILASCIO 19/03/2008
DIMENSIONE DEL FILE 8,34
ISBN 9788870187236
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Roberto Garaventa
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i Roberto Garaventa libri che leggi e scarichi da noi

Il pensiero cristiano vede nel dolore fisico la conseguenza di una colpa commessa (poena peccati) e/o l'occasione per dar prova della fede professata (probatio fidei), attribuendogli quindi una funzione fondamentalmente pedagogico-provvidenziale. Questa concezione tradizionale della sofferenza segna pesantemente anche l'attuale dibattito sul testamento biologico e il suicidio assistito. In questa prospettiva va letto il presente volume, che affronta in particolare i seguenti problemi: l'assenza nella Bibbia di una condanna esplicita di suicidio ed eutanasia; l'influenza decisiva dell'Agostino antidonatista nella tabuizzazione del fenomeno suicidale nella nostra cultura; la differente valutazione che del suicidio hanno dato le diverse epoche della storia dell'occidente; la presenza di due concezioni opposte ma complementari del suicidio: atto razionalmente ponderato e liberamente voluto da un lato, risultato conclusivo di uno sviluppo patologico dall'altro; la svolta impressa dalla sociologia e dalla psicoanalisi nell'approccio al gesto autodistruttivo per eccellenza; la decisività dell'orizzonte di senso che sostanzia l'esistenza del singolo individuo, nell'atto di decidere della legittimità o meno del suicidio; la disumanità di quel cristianesimo che, invece di offrire perdono e speranza, condanna e colpevolizza chi è preso dalla tentazione di togliersi la vita, l'incongruenza dei principali argomenti addotti dalla chiesa contro l'eutanasia.

...spesso affiancato al sacrificio umano, anche l'autosacrificio Le religioni del nord dell'America praticano ... La scuola galileiana; prospettive di ricerca. Atti del ... ... ... Letteratura: storia e critica. Libri per ragazzi . Linguistica e lingue straniere. ... Sofferenza e suicidio. Per una critica del tradizionale approccio cristiano al problema del dolore. Autore Roberto Garaventa, Anno 2008, Editore Il Nuovo Melangolo. € 24,00 € 12,00. Il SUICIDIO Il suicidio è l'atto estremo con il quale una persona volontariamente si procura la morte come risposta a situazioni di vita stressanti che reputa insormontabili. I tassi di suicidio si verificano di più negli uomini e negli anziani rispetto alle donne. Le morti per ... Libro Sofferenza e suicidio - R. Garaventa - Il nuovo ... ... . I tassi di suicidio si verificano di più negli uomini e negli anziani rispetto alle donne. Le morti per suicidio, per fortuna, sono una minima parte rispetto ai tentativi di esso. 1 Corso di Laurea magistrale (ordinamento ex D.M. 270/2004) in Lavoro, cittadinanza sociale, interculturalità Tesi di Laurea La vita nella morte. Il suicidio è un argomento di cui i media non parlano, ma che la società cerca di combattere, sempre in maniera silenziosa, tutti i giorni. È uno dei tabù per eccellenza, in parte a causa dei sentimenti che si provano quando capita una disgrazia simile. Per il cristiano, infine, la pace e la serenità, come insegna Gesù, abitano nell'amore verso il prossimo e verso Dio, e questo luogo di pace e serenità lo si trova prima in questo mondo non solo nelle gioie ma anche nei dolori e nelle sofferenze della vita, e la pace della vita eterna non è altro che un prolungamento della pace che il figlio di Dio può già trovare nell'amore che ... Leopardi, Giacomo - Il tema del suicidio La fortuna del Werther di Goethe, il durissimo scontro con l'etica cristiana e la visione del suicidio in Giacomo Leopardi. Con il progredire della società e, soprattutto, delle nuove tecnologie che attribuiscono all'uomo la possibilità di intervenire sull'evolversi dello studio e dell'ambiente, molti studiosi si sono posti il problema della regolamentazione dello sviluppo degli studi scientifici sia in fase di ricerca sia in quella di utilizzo. Nessuna formula o definizione, però, potrà portare a ... Il suicidio di una persona cara o di un cristiano che è stato un esempio per noi, può sprofondarci, oltre che nel lutto, in una grande confusione e in una crisi di coscienza. Ciò può succedere anche nel caso, in cui veniamo a sapere dell'auto-morte di un parente o di un amico. Il suicidio nell'età classica Il tema del suicidio è stato presente in campo filosofico fin dai tempi dell'antica Grecia. Che il suicidio sia lecito o addirittura consigliabile è tesi che si presenta più d'una volta nel corso dell'etica classica. Perché vivere una vita assurda, piena di sofferenze, dolore, sacrifici, se poi si considera che tutto finirà con la morte? Perché non morire subito e risparmiarsi tanta fatica inutile? Perché, il vero segreto secondo Camus non sta nel suicidio ma nel trovare una ragione, un motivo per il quale la vita abbia senso, una ragione che dia valore a tutto, anche al dolore stesso. Domanda: "Qual è la visione cristiana del suicidio? Che cosa dice la Bibbia sul suicidio?" Risposta: Secondo la Bibbia, il fatto che una persona si suicidi non è ciò che determina la possibilità o meno di entrare in cielo. Se si suicida un perduto, non ha fatto altro che "accelerare" il passo verso lo stagno di fuoco. Sofferenza e suicidio. Per una critica del tradizionale approccio cristiano al problema del dolore. Lezioni su Galileo. Indomite. Storie di donne che fanno ciò che vogliono. 2. Kakebo. L'arte giapponese di risparmiare giorno dopo giorno. Thailandia. L'uomo più ricco di Babilonia. Gesù è morto per tutti i nostri peccati… e se un autentico cristiano, in un momento di attacco o di debolezza spirituale, dovesse suicidarsi, quello sarebbe un peccato per cui Gesù è morto. Dio è il buon pastore che si prende cura delle sue pecore. Questo non significa che il suicidio non sia un peccato serio contro Dio....