collegegoalsundaymd.org

La Chiesa nel cammino della storia. Credere, amare, sperare - Rino Fisichella

DATA DI RILASCIO 21/10/2013
DIMENSIONE DEL FILE 6,62
ISBN 9788821579943
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Rino Fisichella
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Troverai il libro La Chiesa nel cammino della storia. Credere, amare, sperare pdf qui

Dinanzi a un Occidente che sembra ormai dimissionario nei confronti della sua storia per lasciare il posto ad altre religioni del mondo o peggio all'indifferenza, i cristiani dovrebbero comprendere la necessità di tornare a sentirsi responsabili per il futuro. Queste pagine sono un invito a riprendere con forza la convinzione di annunciare Cristo morto e risorto, per restituire speranza a un uomo confuso e disorientato. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, propone in questo testo un rinnovato impegno a prendere sul serio la fede e l'amore di cui essa si nutre, sulle vie della speranza che non delude.

...o dei suoi piedi, né per Gerusalemme, perché è la città del grande Re ... Papa Francesco: "Sperare è volare" - ZENIT - Italiano ... ... credere, sperare ed amare con te. Indicaci la via verso il suo regno! Stella del mare, brilla su di noi e guidaci nel nostro cammino! ... con sicurezza il cammino della chiesa nel mare della storia contemporanea con i suoi problemi nuovi o che si pongono in maniera nuova. Mi piace sottolinearlo mentre stiamo vivendo un cammino sinodale sulla famiglia e con le famiglie, un cammino che sicuramente dal Cielo lui accompagna e sostiene. Che entrambi questi nuovi santi Pastori del Popolo di Dio intercedano pe ... DIMENSIONI DELLO SPIRITO - La Chiesa nel cammino della ... ... . Che entrambi questi nuovi santi Pastori del Popolo di Dio intercedano per la Chiesa affinché, durante questi due anni di cammino sinodale, sia docile allo Spirito Santo nel servizio pastorale alla famiglia. La Chiesa è la comunità dei fedeli che professano la fede in Gesù Cristo.Talvolta il termine viene usato al plurale, per indicare diverse comunità di fede che appartengono ad un alveo comune: così, ad esempio, per "Chiese cristiane" ci si riferisce (tipicamente in ambito ecumenico) alle diverse forme istituzionali di cristianesimo.. In Italia la semplice espressione "la Chiesa" viene ... La Chiesa madre dei credenti. La comunità che educa alla bellezza di Dio. ... di generazione in generazione. Poiché la fede nasce da un incontro che accade nella storia e illumina il nostro cammino nel tempo, ... La Chiesa che amiamo sia una comunità capace di porsi domande vere per leggere la realtà cui si rivolge e offrire risposte ... Mai nella storia dell'umanità vi fu annuncio più sconvolgente di quello che è preludio del mattino di Pasqua. ... pertanto, può essere per i credenti solamente ecclesiale; sia perché è prima di tutto la Chiesa che spera e in essa ogni credente, ... Ciò che speriamo per noi stessi, amando lo dobbiamo sperare per tutti (STh II-II,17,3). Fondandosi appunto su questa verità, il Concilio Vaticano I definì qual è l'oggetto della fede cattolica: « Si devono credere con fede divina e cattolica tutte quelle cose che sono contenute nella parola di Dio scritta o trasmessa, e che dalla Chiesa, con solenne giudizio o nel magistero ordinario e universale, sono proposte a credere come divinamente rivelate ». Su un punto Andrea Rivera ha torto: quando dice che la Chiesa "non è evoluta". La Chiesa evolve eccome. Dev'essere quanto mai imbarazzante, dal momento che si autorappresenta come depositaria di verità immutabili: ma cambia idea, cambia riti, cambia linguaggio. Nel corso della sua storia da neoplat Questo cammino della Chiesa e dell'umanità verso la ... Il Dio della loro storia. Ma La Chiesa, legittima erede e compimento dell'antico Israele, sente e professa che la promessa di Dio ad Abramo si compie solo in ... Ciò porta con se: amare la persona di Dio e sperare che egli compirà quanto promette. In questo intrecciarsi ... "NOI SPERIAMO": dicono i discepoli in cammino verso Emmaus "NOI SPERIAMO": diciamo insieme per vincere un tempo di angoscia, incertezza, sofferenza, paura e morte Noi speriamo perché portiamo la SPERANZA, legata alla Vita in Cristo risorto per amore no-stro, e l'amore è più forte di tutto. Per i non credenti pensosi - accomunati dalle stesse domande - potrebbe forse essere l'occasione per ascoltare le testimonianze della fede sul senso di questo tempo e sul senso della storia non come schema ideologico, ma come frutto di sofferta riflessione e quindi come soffio purificatore, impulso a ricercare, a sperare, ad ascoltare la Voce che parla nel silenzio a chi cerca con onestà. La chiesa non può svuotare il vangelo o annacquarlo, ma può ricercare e leggere, più in profondità, le nuove condizioni in cui sono immessi i credenti e discernere se ci sono possibilità di considerare un nuovo cammino matrimoniale come autentico e coerente con le parole di Gesù. In realtà, nessun documento va isolato dall'altro, e l'insieme dei testi offre un quadro straordinario di "ciò che lo Spirito dice alla Chiesa" per questo periodo della storia, nel nostro cammino verso il Regno di Dio. In questo cammino, la Chiesa è "sotto" la Parola di Dio. A seguito di alcune impostazioni di una cultura secolarizzata espresse nella Settima Arte, la Chiesa è andata avanti nell'era digitale, com'è avvenuto nel 1995 con la creazione della pagina web ufficiale del Vaticano (anche prima di quella dell'Italia) e l'invio nel 2001 del primo messaggio di posta elettronica della storia da parte di un papa, quello dell'esortazione "Ecclesia in Oceania". In tutta la storia della Chiesa gli edifici sacri sono stati richiamo concreto a Dio e alle dimensioni dello spirito ovunque l'annuncio cristiano si è diffuso nel mondo; hanno espresso la fede della comunità credente, l'hanno accolta contribuendo a dar forma e ispirazione alla sua preghiera. 2133 « Tu amerai il Signore tuo Dio con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutte le forze » (Dt 6,5). 2134 Il primo comandamento chiama l'uomo a credere in Dio, a sperare in lui, ad amarlo al di sopra di tutto. 2135 « Adora il Signore Dio tuo » (Mt 4,10)....